Lotar's Wiki

the Open-Source Lab...

Strumenti Utente

Strumenti Sito


Barra laterale

Lotar's Wiki


Follow us on Google+, Linkedin



Lotar's SlackBuilds ChangeLog repository


Se vuoi contribuire alla crescita del sito con una piccola donazione, puoi utilizzare il bottone PayPal qui sotto.
Grazie!


how-to:slackware_11_on_acer_aspire_3003lm

Slackware 11.0 su Acer Aspire 3003LM

Questa guida nasce per le persone che come me hanno deciso di togliere Windows, per mettere Slackware Linux, e per quelle che hanno trovato poche informazioni per l'installazione e l'utilizzo di questa meravigliosa distribuzione di Linux su questo portatile. Utilizzando Slackware (o una delle centinaia distribuzioni di GNU/Linux), non soltanto riavrete il controllo del vostro PC, ma avrete più stabilità, sicurezza, velocità, ma sopratutto “libertà”, che con Windows non potrete mai avere.

Caratteristiche del portatile

Processore Mobile AMD Sempron 3100+
Clock 1800 Mhz
Cache 256 KB
RAM 256 MB
Hard Disk Hitachi Travelstar 4K40 40 GB - 4200 RPM
GPU SiS 760/760GX
Video RAM 32/64 MB memoria condivisa
Schermo 15“ XGA TFT LCD
Risoluzione 1024×768
Video Out VGA (1 porta)
USB SiS USB 1.0/2.0 Controller 1.0 (2 porte) - 2.0 (1 porta)
Ethernet (RJ-45) SiS900 PCI Fast Ethernet 10/100 Mb - 1 porta
Modem (RJ-11) SiS AC'97 Modem Controller 56Kb - 1 porta
PCMCIA Texas Instrument PCI1410 PC card Cardbus Controller 1 slot
Drive Ottico Slimtype DVDRW SOSW-833S DVD±R, DVD±RW, CD-R, CD-RW
Componente Funzionante Note
ACPI OK
Scheda video - SiS 760 PCI/AGP VGA Display Adapter OK Niente accelerazione 3D
Scheda audio - SiS AC'97 Sound Controller OK
Scheda di rete - SiS900 PCI Fast Ethernet OK
USB - SiS USB 1.0 Controller OK
USB - SiS USB 2.0 Controller OK
Modem - SiS AC'97 Modem Controller ?? Non testato
Synaptics Touch Pad OK
PCMCIA - Texas Instruments PCI1410 PC card Cardbus Controller OK
DVD - Slimtype DVDRW SOSW-833S OK

Installazione di Slackware Linux

L'installazione di Slackware non risulta problematica. Di default Slackware utilizza il kernel 2.4.33 ma è possibile utilizzare il kernel della serie 2.6, il 2.6.17.13 ed il 2.6.18.

Avvio di Slackware

A volte può capitare che il caricamento del kernel di Linux si blocchi all'avvio, con la fastidiosa operazione del riavvio del portatile tramite il pulsante si accensione. Googlando ho scoperto che anche altre persone che usano il nostro portatile con LILO, ritrovano quasi tutti i giorni a combattere con questo fastidioso problema e purtroppo ancora non si è scoperto il motivo.

Installazione dei moduli del kernel 2.6.17.13

La prima cosa da installare subito dopo l'installazione di Slackware, per chi ha optato per il kernel 2.6.17.13, sono i “moduli”. Questi sono indispensabili per far funzionare correttamente il sistema e le periferiche che ne fanno uso.

Per installare i moduli, inseriamo il DVD di Slackware e lo “montiamo” e con il comando

mount /dev/cdrom /mnt/cdrom

ci spostiamo nella directory dei moduli

cd /mnt/cdrom/extra/linux-2.6.17.13

diamo il comando

installpkg kernel-modules-2.6.17.13-i486-1.tgz

ed il gioco è fatto.

ACPI

Scheda di rete

Per chi ha optato per il kernel 2.6.17.13, purtroppo avrà la scheda di rete del portatile, non funzionante. Se provate a vedere in fase di boot i messaggi che appaiono in video, noterete un messaggio del tipo, Disabling IRQ #3. In pratica l'ACPI ha disabilitato l'IRQ della nostra scheda di rete, rendendola inutilizzabile. Per ovviare a questo problema bisogna aggiungere un'append al file di configurazione di LILO. Apriamo /etc/lilo.conf e aggiungiamo append=“acpi=noirq”, salviamo ed alla console digitiamo lilo. A questo punto riavviamo e godiamoci la nostra scheda di rete funzionante al 100%.

Abilitare il supporto ACPI

Per abilitare totalmente il supporto ACPI, utile per controllare lo stato delle batterie e la temperatura del processore, aggiungere a /etc/rc.d/rc.modules le seguenti righe relativi ai moduli da caricare all'avvio di Slackware:

/sbin/modprobe ac 
/sbin/modprobe battery 
/sbin/modprobe button 
/sbin/modprobe container 
/sbin/modprobe fan 
/sbin/modprobe processor 
/sbin/modprobe thermal 
/sbin/modprobe video

Riavviamo e proviamo a controllare la temperatura della CPU digitando alla console:

$ cat /proc/acpi/thermal_zone/THRM/temperature

oppure, vedere lo stato della nostra batteria:

$ cat /proc/acpi/battery/BAT1/info

CPU Scaling

Abilitare il supporto CPU scaling

Per abilitare il supporto CPU scaling, utile per cambiare la frequenza di lavoro del processore in base a degli stati, ad esempio quando si lavora con la batteria, bisogna decommentare in /etc/rc.d/rc.modules le seguenti righe:

  • Per abilitare il supporto CPU scaling per il nostro processore, nella sezione CPU frequency scaling modules, decommentiamo la riga:
/sbin/modprobe powernow-k8
  • Nella sezione CPU frequency scaling policies, decommentare le righe che abilitano i “governor” da usare:
/sbin/modprobe cpufreq_powersave 
/sbin/modprobe cpufreq_performance 
/sbin/modprobe cpufreq_ondemand 
/sbin/modprobe cpufreq_conservative

Cpufreqd

Cpufreqd è un demone che imposta automaticamente la frequenza del processore ad ogni cambio di stato, ad esempio quando si passa a lavorare con la batteria. Si possono scaricare da Slacky.eu i pacchetti già precompilati:

  • cpufreqd (il demone che controlla la frequenza del processore)
  • cpufrequtils (i programmi di utilità che permettono la visualizzazione del governor usato)

Per avviare il demone, dalla console logghiamoci come root e digitiamo cpufreqd, subito dopo è possibile controllare lo stato con cpufreq-info.

Per provare il corretto funzionamento di tutto, proviamo a staccare l'alimentatore al nostro portatile e con cpufreq-info vedere se è cambiata la frequenza del nostro processore a 800Mhz.

E' possibile caricare cpufreqd all'avvio di Slackware, aggiungendo alla fine di /etc/rc.d/rc.local:

/usr/sbin/cpufreqd

Scheda Grafica

No DRI, No party!

Provando con il comando glxinfo è possibile vedere che il supporto per l'accelerazione grafica non è presente per la nostra scheda:

$ glxinfo | grep rendering 
  direct rendering: No

Per quelli che ancora non credono ai loro occhi, ecco le parole di Thomas Winischhofer dal suo sito:

“There is no DRI/OpenGL/3D support for the SiS 6326, 5597/5598, 530/620, 315, 550, 650, 651, 740, 330, 661, 741, 760, 761 including all model variations with letters in the model number.”

Purtroppo per quelli che speravano di giocare a Quake3, saranno delusi. Niente DRI (“Direct Rendering Infrastructure”).

Configurare X.Org

Per configurare la scheda video per l'utilizzo con X.Org, basterà lanciare il comando xorgsetup e seguire le istruzioni a video. Al termine della configurazione avrete un nuovo xorg.conf configurato per la scheda video.

Per maggiori informazioni

how-to/slackware_11_on_acer_aspire_3003lm.txt · Ultima modifica: 2014/07/06 13:41 da admin